Fondazione Festival Pucciniano

Concerto_Lirico_Puccini

Concerto Lirico Puccini

Lunedi 22 Giugno 2015

Concerto Lirico Pucciniano

Fondazione Festival Pucciniano

Fondazione_Festival_Puccini

L’Orchestra del Festival Puccini con i cantanti dell’Accademia.

Fantasia Pucciniana, un insieme di melodie, da Puccini alla tradizione popolare italiana.

 

 

Lunedi 22 Giugno 2015

Concerto Lirico Pucciniano

Fondazione Festival Pucciniano

 

La Fondazione Festival Pucciniano presenta:

l’Orchestra del Festival Puccini con i cantanti dell’Accademia.

Fantasia Pucciniana e melodia dalla tradizione popolare italiana, da Tosti alla canzone napoletana.

 

Prime Commemorazioni Pucciniane
Le prime Celebrazioni Pucciniane sul sito, dove oggi è situato il Festival Puccini, hanno avuto luogo nel 1930 quando Pietro Mascagni condusse la messinscena di  Giovacchino Forzano de La Bohème, in un grande teatro di fortuna contruito affianco al lago di fronte alla Villa Puccini che, nel 1928, era stata trasformata in un museo e mausoleo.

La prima rappresentazione dell’opera sulle rive del Lago di Massaciuccoli, dove il compositore aveva creato Manon Lescaut, La Bohème, Tosca e Madama Butterfly, ha segnato l’inaugurazione del Carro di Tespi Lirico (1930-1956), una compagnia d’opera itinerante con un grande, teatro all’aperto fondata per portare l’opera nelle province italiane. Il cast comprendeva Rosetta Pampanini, Margherita Carosio, Angelo Minghetti e Luigi Montesano. La compagnia è tornata nel 1931 con un cast tra cui Adelaide Saraceni e Beniamino Gigli.

Negli anni trenta e quaranta, concerti sporadici segnavano vari anniversari di Puccini e per tutto il 1950 sono state eseguite opere di Giacomo Puccini in un improvvisato teatro costruito su ponteggi, nella nuova piazza creata di fronte a Villa Puccini. Il Festival vantava nomi come Giuseppe Di Stefano, Magda Olivero, Giuseppe Compora, Flaviano Labò e Antonietta Stella. Negli anni sessanta l’evento divenne biennale e la qualità delle produzioni aumentò gradualmente.

L’usanza costruito il teatro
Con la fine degli anni 60 un progetto per recuperare il terreno paludoso intorno all’isola della “fabbrica di torba”, appena a nord della piazza, iniziò e nel 1971 un nuovo teatro, con oltre 3000 posti a sedere fu inaugurato. Da allora in poi il festival è diventato un appuntamento fisso annuale, con almeno due opere in scena ogni estate. Gli anni 70 marcò un decennio di grandi nomi come Mario Del Monaco, Placido Domingo, Renata Scotto, Luciano Pavarotti, Katia Ricciarelli, Franco Corelli, Raina Kabaivanska, Josè Carreras, Rolando Panerai e Silvano Carroli. Dai primi anni ‘80, con la reputazione del Festival saldamente stabilito, ci fu maggiore attenzione alla qualità delle produzioni, come l’esotica Turandot di Silvano Bussotti, le cinematografie della Fanciulla del West di Renzo Giacchieri, il “sogno” di Madama Butterfly di Pier Luigi Samaritani e una nuova versione altamente drammatica di Turandot messa in scena da Giancarlo Cobelli.

Dopo una grave crisi finanziaria nel 1992/3 il Comune di Viareggio e altri organi governativi riconobbero l’importanza del Festival Puccini sia come un evento artistico di grande importanza e un’attrazione strategica per il turismo culturale in Toscana. Di conseguenza, il Festival divenne una Fondazione indipendente.

Progetto Scolpire l’Opera

Gli anni che vanno dal 2000 al 2008 anni si distinguono per il progetto “Scolpire l’Opera”, che ha offerto l’opportunità a grandi nomi del mondo della scultura e dell’arte di creare allestimenti delle opere di Puccini.

Produzioni degli ultimi anni comprendono Madama Butterfly progettato da Kan Yasuda, regia di Vivien Hewitt, Manon Lescaut progettato da Igor Mitoraj, regia di Luis Castro, Turandot disegnata da Pietro Cascella, regia di Daniele De Plano, La Bohème di Jean Michel Folon, regia di Maurizio Scaparro, Tosca progettata da Mitoraj con la regia di Mario Corradi, La Rondine progettata da Nall, regia di Lorenzo Amato e Edgar disegnata da Roger Dean e la regia di Vivien Hewitt. Recenti, messe in scena più tradizionali includono il centenario di Turandot disegnata da Ezio Frigerio ed il Premio Oscar Franca Squarciapino e la nuova Tosca progettata e messa in scena da Beppe De Tomasi.

IlnuovoGranTeatroGiacomoPuccini
Nel 2006 iniziavano i progetti per la costruzione di un nuovo teatro all’aperto sulle rive del Lago di Massaciuccoli con una capienza maggiore di 3,200 posti a sedere e un auditorium coperto poli-funzionale.

Circondato da un parco di sculture di grandi dimensioni che ospita le opere di importanti artisti moderni, la nuova struttura è stata inaugurata nell’estate del 2008 durante le celebrazioni del 150° Anniversario Puccini che non ospita solo il festival estivo, ma tutta una serie di attività collaterali come il mese di Pucciniano, che inizia dalla morte di Puccini il 29 novembre e finisce il giorno del suo compleanno il 22 dicembre.

Negli ultimi dieci anni, il Festival ha aumentato le produzioni da due a quattro opere ogni anno ed il teatro ospita anche concerti di celebrità, balletto, musical e concerti pop. Le sue attività internazionali hanno incluso tour in Giappone, Spagna, Germania e Stati Uniti, nonché co-produzioni con il New National Theatre di Pechino e mostre di grandi dimensioni dedite a tematiche Puccini in Italia e all’estero.

Prevendita

Info: tel. + 39 391.4868088 tel. + 39 327.2906869

http://www.cassanofestival.com

Email: info@cassanofestival.com

Inizio spettacoli – ore 21.30

Tags: